La prova consiste nel ritrovare un target di odore posto all’interno di un fabbricato o di un ambiente esterno.

Prima della prova il giudice porrà il target in tre punti diversi del locale, lasciandoceli per tre minuti ciascuno, al fine di creare preventivamente delle tracce, e quindi rendere più equa la prova fra i vari con correnti, indipendentemente dall’ordine di partenza.
Il conduttore si pone al punto di partenza, e può iniziare la prova in qualsiasi momento entro 30 secondi dal segnale del giudice.
Il tempo limite per ogni prova è stabilito dal giudice in un periodo che va da cinque (5) a dieci (10) minuti.

La Sezione di Ricerca Ambientale è prevista in tutte e tre le categorie con diverse difficoltà.

LIVELLO C

La prova si svolge con il cane a guinzaglio in un unico ambiente di max. 100 metri quadri. L’ambiente interno può essere un magazzino, un ufficio o una stanza di una casa. Può altresì trattarsi di un locale all’aperto (terrazzo, cortile, giardino) appositamente attrezzato con mobili e oggetti vari. Se l’ambiente è piccolo, si possono utilizzare più ambienti comunicanti.
Il locale non deve essere vuoto, ma non ci devono essere distrazioni d’odore. Altezza e profondità dei nascondigli: non più di circa 1,2 m. di altezza e 15 cm. di profondità. I nascondigli devono essere accessibili ai cani, anche in relazione alla loro taglia.
Il conduttore deve segnalare al giudice il ritrovamento del target da parte del cane, ma a quest’ultimo non è richiesta una segnalazione precisa (ad es. il seduto).
La segnalazione fa terminare la prova.
Quando il giudice ha confermato che la segnalazione è corretta, il conduttore può premiare il cane.

LIVELLO B

Stessa prova prevista per il livello “C”.
La prova si svolge con il cane al guinzaglio in un ambiente interno o esterno, di max. 100 metri quadri. L’ambiente interno può essere un magazzino, un ufficio o una stanza di una casa. L’ambiente esterno (terrazzo, cortile, giardino) deve essere appositamente attrezzato con mobili e oggetti vari. Se l’ambiente è piccolo, si possono utilizzare più ambienti comunicanti.
I target sono due, da trovare nella stessa sessione di ricerca nell’unico ambiente.
Il locale non deve essere vuoto e non ci possono essere distrazioni d’odore.
Prima della prova il giudice porrà il target in tre punti diversi del locale, lasciandocelo per tre minuti, al fine di creare preventivamente delle tracce e quindi rendere, più equa la prova fra i vari concorrenti, indipendentemente all’ordine di partenza.
Il conduttore deve segnalare al giudice il ritrovamento dei target da parte del cane, ma a quest’ultimo non è richiesta una segnalazione precisa (ad es. il seduto).
Una segnalazione sbagliata da parte del conduttore comporta penalizzazione.
Quando il giudice conferma che la segnalazione è corretta, il conduttore può premiare il cane (dopo ogni segnalazione).

LIVELLO A

Stessa prova prevista per il livello “B”.
La prova però si svolge con il cane senza
guinzaglio in un ambiente interno o esterno, di max. 200 metri quadri. L’ambiente interno può essere un magazzino, un ufficio o una stanza di una casa. L’ambiente esterno (terrazzo, cortile, giardino) deve essere appositamente attrezzato con mobili e oggetti vari. Se l’ambiente è piccolo, si possono utilizzare più ambienti comunicanti.
Il locale non deve essere vuoto, ma non ci possono essere distrazioni d’odore.
Prima della prova il giudice porrà il target in tre punti diversi del locale, lasciandocelo per tre minuti, al fine di creare preventivamente delle tracce e quindi rendere più equa la prova fra i vari concorrenti, indipendentemente dall’ordine di partenza.
I target sono tre da trovare nella stessa sessione di ricerca in un unico ambiente.
Il conduttore si pone al punto di partenza, e può iniziare la prova in qualsiasi momento entro 30 secondi dal segnale del giudice.
Il conduttore deve segnalare al giudice il ritrovamento dei target da parte del cane, al quale è richiesta una segnalazione precisa (ad es. il seduto).
La segnalazione sbagliata da parte del conduttore comporta penalizzazione.
Quando il giudice ha confermato che la segnalazione è corretta, il conduttore può premiare il cane e dare il comando di ricerca del successivo target.