La prova di obbedienza potrà essere svolta in contesti ambientali di diversi natura, che vedono anche la presenza di ostacoli naturali o artificiali, ma tali da non mettere in condizioni di pericolo il binomio.
L’area della prova dovrà essere delimitata con appositi nastri in maniera tale da creare una zona cuscinetto che non permetta l’avvicinarsi di altri cani o conduttori nelle vicinanze dell’area di prova.
Il conduttore si pone al punto di partenza con il cane seduto al piede, e può iniziare la prova in qualsiasi momento entro 30 secondi dal segnale del giudice, dando il primo comando al cane.
Si definisce comando un qualsiasi segnale vocale, gestuale o vocale-gestuale che induca il cane nell’eseguire un determinato comportamento.

Sarà possibile toccare il cane e lodarlo solo dopo ciascun esercizio.
Il cane dovrà tenere una corretta condotta al guinzaglio che sarà mantenuto lasso per tutta la durata della prova; il binomio si muoverà su un percorso con due svolte a destra, due a sinistra e un’inversione di marcia.
La sequenza dei cambi di direzione è indicata da appositi indicatori posizionati lungo il tracciato, secondo lo schema deciso dal giudice.

La Sezione di Obbedienza è prevista in tutte e tre le categorie con diverse difficoltà.

LIVELLO JUNIORES
A richiesta il cane dovrà prontamente rispondere ai seguenti comandi:
– “fermo” in piedi, “seduto”, “terra”, mantenendo una posizione corretta a
fianco del conduttore.
A richiesta il cane dovrà rispondere al comando “resta” (seduto o terra) mentre il conduttore si allontanerà, voltando le spalle al cane, almeno cinque (5) passi.
Il conduttore si volterà poi verso il cane, lascerà trascorrere almeno cinque (5) secondi quindi chiamerà il cane (nome o fischio o gesto) che dovrà prontamente rispondere raggiungendo il conduttore con percorso lineare.

LIVELLO C

A richiesta il cane dovrà prontamente rispondere ai seguenti comandi:
– “fermo” in piedi, “seduto”, “terra”, mantenendo una posizione corretta a fianco del conduttore.
A richiesta il cane dovrà rispondere al comando “resta” (seduto o terra) mentre il conduttore si allontanerà, voltando le spalle al cane, almeno dieci (10) passi.
Il conduttore si volterà poi verso il cane, lascerà trascorrere almeno dieci (10) secondi quindi chiamerà il cane (nome o fischio o gesto) che dovrà prontamente rispondere raggiungendo il conduttore con percorso lineare.

LIVELLO B

Stessa prova del livello “C” con il cane senza guinzaglio.
Inoltre il cane dovrà, su invito del conduttore, superare un ostacolo posto lungo il percorso (asticella per salto – proporzionato alla taglia – o passerella o palizzata tipo agility o altro similare).
Il cane dovrà poi rispondere al comando “resta” (seduto o terra) mentre il conduttore si allontanerà di almeno 30 passi e attenderà, prima di richiamarlo, almeno 30 secondi.
Al richiamo il cane dovrà prontamente raggiungere il conduttore muovendosi in linea retta e, raggiuntolo, si dovrà porre alla posizione seduto di fronte.

LIVELLO A

Stessa prova prevista per il livello “B”, eseguita mentre nel campo di prova sono presenti due cani al guinzaglio (distrazione).
Il conduttore poi, procedendo con il cane al fianco, lo fermerà e lo porrà a terra impartendo il comando “resta”. Quindi si allontanerà dal cane di almeno 30 passi, si volterà, attenderà 30 secondi, e lo richiamerà. Mentre il cane procede verso di lui, gli impartirà, a circa 2/3 del percorso, in sequenza, i seguenti comandi: “fermo…seduto…terra…vieni” che il cane dovrà eseguire prontamente portandosi nella posizione seduto di fronte al conduttore.